#localisbetter: il nostro impegno per promuovere il locale

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”. Marcel Proust

Quando si parla di turismo sostenibile o di ecoturismo molte persone pensano a viaggi in Paesi lontani, dove il divario tra ricchezza e povertà impedisce ai piccoli imprenditori del turismo locale di emergere, schiacciati dalla concorrenza del modello occidentalizzato. Oppure immaginano lunghe e faticose avventure di trekking, in bicicletta o a piedi in mezzo alla natura più selvaggia, senza le comodità di tutti i giorni. Altri lo reputano un turismo di nicchia, una moda vagamente hippie e alternativa, un sistema di viaggiare che non li riguarda. 

VIAGGIARE IN MODO SOSTENIBILE, INVECE, RIGUARAD TUTTI NOI! E senza andare troppo lontano anche dietro casa si possono trovare modelli di turismo decisamente responsabili e attenti a preservare la biodiversità del luogo, la cultura, le tradizioni e che promuovono l’uso di mezzi alternativi all’auto per spostarsi, in modo da salvaguardare al meglio la natura, ma senza rinunciare al piacere di viverla. Anche nelle nostre città, nei piccoli paesi di provincia o nelle campagne appena fuori dai centri urbani esistono persone che vogliono trasformare l’industria del turismo in qualcosa di migliore, in qualcosa di positivo, in grado di valorizzare le bellezze locali e allo stesso tempo di salvaguardarle per il futuro.

EQUOVIAGGIARE ha molto a cuore l’idea di parlare di esperienze, viaggi, luoghi in cui si possa tastare con mano la sostenibilità, anche senza dover andare dall’altra parte del mondo, perché il senso di responsabilità per la tutela dell’ambiente, delle risorse e della cultura DOVREMMO AVVERTIRLO PRIMA DI TUTTO PER CIÒ CHE CI CIRCONDA, che ci è più vicino e dunque più caro. Ecco perché su questo sito troverete spesso articoli che riguardano piccole realtà, luoghi dimenticati, città metropolitane o itinerari insoliti, per dimostrare che c’è sempre un altro modo di vedere le cose e se vogliamo che ci sia un futuro più equo dobbiamo impegnarci partendo proprio da qui. Ecco perché #LOCALISBETTER. Scegliere il “locale”, piuttosto che il “globalizzato” è il primo passo. Poi, pian piano, il resto vien da sé.

Seguendo l’hashtag #localisbetter sui nostri social e sul sito scoprirai gli articoli, le foto, le storie, gli eventi che hanno a che fare con la sostenibilità “local”. E chi volesse partecipare con la propria segnalazione #localisbetter…sarà il benvenuto!

  

Annunci