Scopri se sei un ‘No Reservation Traveller’ -e se non lo sei ecco come lo si diventa-

Se c’è una cosa che ho imparato dopo tanti viaggi girovagando per il mondo (e per la nostra bellissima Italia) è che le vacanze ‘no reservation’ battono le vacanze organizzate 1 a zero. E che i no reservation travellers, ovvero quella categoria di persone che viaggia senza una prenotazione, sono tanti a dispetto di tutta la pubblicità e il marketing turistico che tentano di omologare il nostro modo di viaggiare. 

In occasione di diverse vacanze ho detto addio alla tecnologia delle prenotazioni, a Tripadvisor, a Booking.com, a Skyscanner e ho semplicemente improvvisato. E -sorpresa!- quei viaggi si sono rivelati i più memorabili, unici e divertenti che abbia mai fatto. 

Ma perché sono stati così indimenticabili? In termini più tecnici è perché il viaggio no reservation fa parte di quello che si può definire turismo esperienziale, ovvero quel tipo di turismo che offre alle persone esperienze e non solo mete da raggiungere, tappe obbligatorie, escursioni guidate in pulmino. È l’ideale per chi vuole uscire dai soliti percorsi turistici mainstream, per chi vuole tuffarsi nelle realtà locali, per chi sa aspettare, improvvisare, dialogare a gesti, condividere, scoprire.

Cosa hanno a che fare i viaggi no reservation con il turismo sostenibile? Beh, a meno che non siate partiti organizzando il viaggio attraverso un tour operator eco-friendly o equosolidale, il metodo no reservation vi porterà alla scoperta di realtà che neanche immaginavate, vi porterà dentro le case delle persone, dormirete in alloggi inusuali, diversi dal classico hotel vista mare, uscirete dagli itinerari battuti dal turismo di massa, condividerete un posto a sedere su mezzi di trasporto che mai nella vita vi sareste sognati di prendere… in parole povere: viaggiare senza prenotazioni offre al turista un approccio più integrato e meno conformista.

Vi piacerebbe scoprire se avete l’attitudine a essere un no reservation traveller? Con questo simpatico e veloce test, da fare rispondendo alle domande e seguendo le frecce che portano verso le risposte… buon divertimento!



Ovviamente il test era semplicemente un modo simpatico per capire se si ha o meno l’attitudine a viaggiare senza prenotazioni. Ma in termini più seri, quali sono i vantaggi del metodo no reservation? E quali sono le paure di chi non l’ha mai fatto, ma vorrebbe provarci?

  • Tra i vantaggi c’è sicuramente al primo posto la flessibilità. Neanche il più bravo travel designer potrà  organizzare un viaggio su misura come nel caso in cui si viaggi senza prenotazione. Potete decidere sul momento quanto fermarvi e dove fermarvi in base alle vostre reali esigenze, senza vincoli di nessun tipo. Il posto vi piace? Vi trovate bene? Potete fermarvi quanto volete, senza l’assillo del check out. La camera o il posto che avete scelto non vi soddisfa? Potete lasciarlo anche subito, nessuno vi addebiterà l’intero costo della vacanza!
  • Uno dei timori di chi non ha mai viaggiato senza prenotazione riguarda i costi: non sono programmabili, come nel caso di una prenotazione anticipata. Sbagliato! Basta fissare un budget giornaliero entro il quale rimanere. 30€ al giorno, 50€ al giorno, 100€ al giorno. Si trova sempre, ma davvero sempre, un posto per dormire alla cifra che si vuole. Naturalmente più si possiede capacità di adattamento e più si risparmia. 
  • Parlando ancora di paure nell’affrontare un viaggio senza prenotazione c’è quella di non trovare un posto dove dormire o il mezzo di trasporto per muoversi. Anche qui, con un po’ di adattamento e con le giuste dritte è certo che non rimarrete mai sotto un ponte! Per trovare un alloggio c’è un trucco infallibile: quello del negozio di alimentari. Individuate un negozietto di alimentari –o qualcosa di simile: pescivendolo, panetteria, barbiere, pasticceria- e chiedete dove potete alloggiare in zona con il vostro budget. È sicuro che vi troveranno un posto per dormire, a costo di scomodare l’anziana vicina di casa e chiederle di ospitarvi.
  • Per quanto riguarda il mezzo di trasporto vale la stessa regola: chiedere alle persone del posto. Facendo così, qualche anno fa ho trovato un passaggio gratis per me e per i miei amici da Miami a Key West, evitando di noleggiare una costosa auto o di prendere un volo interno. Non solo: la ragazza che ci diede il passaggio ci trovò anche l’alloggio e fu la nostra guida personale alle Florida Keys…diventando una nostra cara amica.
  • Un altro impagabile vantaggio di un viaggio no reservation è quello di entrare in contatto con realtà che con un viaggio organizzato nemmeno si sfiorano! Mangiare a casa di chi vi ospita come se foste di famiglia, dormire in un b&b a conduzione famigliare tutto per voi, imparare nuove parole in una lingua straniera, passare una giornata in barca con i pescatori, prendere un taxi collettivo in mezzo alla giungla, esplorare spiagge e calette sconosciute ai turisti, farvi aprire le porte di chiese e ville normalmente chiuse al pubblico… sono solo alcune delle esperienze non prenotabili ed esclusive che le persone che incontrerete vi offriranno. Perché se c’è una cosa che va sempre ricordata è che i locali AMANO LA LORO TERRA e davanti ad un viaggiatore -non a un semplice turista, ma a un viaggiatore- si prodigheranno per proporla al meglio, per far assaggiare i loro migliori prodotti, per mostrare i luoghi più belli e segreti… con quale viaggio organizzato potete fare tutto questo?
Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. viaggidiroby ha detto:

    Here I am. Viaggio spesso così … me lo sento sulla pelle

    Liked by 1 persona

    1. marisafacchinello ha detto:

      La scoperta dell’incognito, sensazione troppo bella, vero?

      Liked by 1 persona

      1. viaggidiroby ha detto:

        Assolutamente… nel ns viaggio in Irlanda ci siamo davvero affidati al momento è tutto è andato meglio di ogni previsione ..oltretutto abbiamo instaurato rapporti bellissimi e sinceri con persone del posto 🙂 brava diffondi questa cultura del No Reservation Traveler

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...