In Svezia l’albero più antico del mondo

Quando l’uomo preistorico lottava contro l’ultima glaciazione lui c’era. Quando l’Homo Sapiens apprese i primi rudimenti della scrittura lui c’era. C’era anche durante le conquiste dell’impero romano e durante le spedizioni di Colombo e Magellano intorno al mondo.
“Lui” è Old Tjikko, l’albero più vecchio del pianeta. Secondo la datazione al carbonio fatta dagli studiosi dell’Università di Umea, Svezia, Old Tjikko avrebbe 9550 anni e sarebbe uno dei pochi esseri viventi ad aver mai raggiunto questa veneranda età. Si tratta di un caso eccezionale, perché gli abeti rossi, specie alla quale appartiene Old Tjikko, sono molto ricercati per il legname e vengono abbattuti a decine. 
Forse il fatto di trovarsi all’interno del parco Fulufjället o di essere in una posizione non comoda da raggiungere hanno fatto sì che l’albero sopravvivesse ai secoli, alle condizioni meteo avverse, dimostrando una tenacia incredibile e sfruttando la sua capacità di rigenerarsi (la parte radicale rimane viva e geneticamente invariata ed è in grado di generare nuovi tronchi: quello di Old Tjikko ha 600 anni) a suo vantaggio. A vederlo, oggi, sembra un piccolo vecchietto non troppo in forma, con alcuni dei rami rinsecchiti e il tronco curvo, ma se si pensa alla sua storia, a quanto si stato fortunato ad arrivare fino ai giorni nostri, il suo aspetto diventa decisamente più glorioso! 

  

Un’ultima curiosità: il suo scopritore, il professore di geografia fisica Leif Kullman, dispiaciuto per la morte del suo affezionato cane, decise di battezzare l’albero proprio con il nome dell’animale, Tjikko.

  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...