La Giornata Nazionale del Trekking Urbano

  
Domani, 31 ottobre, prenderà il via la XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano, una giornata dedicata alla scoperta di città d’arte e borghi italiani attraverso l’esplorazione sostenibile di luoghi insoliti e suggestivi. L’edizione di quest’anno avrà come tema ‘Cibo per l’anima, cibo per il corpo’ , cavalcando l’onda di Expo, le 50 città partecipanti offriranno itinerari degustativi con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza gastronomica italiana.

L’offerta è davvero ampia e variegata, i luoghi da scoprire sono davvero unici e spesso sconosciuti al turismo, i percorsi adatti a tutti, anche ai meno sportivi e ai bambini.

Ecco l’elenco delle 50 città partecipanti: Amelia, Ancona, Arezzo, Asciano, Ascoli Piceno, Asolo, Avellino, Biella, Bologna, Cagliari, Catania, Ceglie Messapica, Chieti, Cividale del Friuli, Conegliano, Correggio, Cosenza, Favignana, Feltre, Forlì, Grosseto, Iglesias, La Spezia, Lucca, Macerata, Manciano, Mantova, Murlo, Napoli, Narni, Oderzo, Padova, Palermo, Palmanova, Pavia, Pistoia, Ragusa, Rieti, Salerno, Salsomaggiore Terme, San Giustino, Siena, Spoleto, Tempio Pausania, Terracina, Trento, Treviso, Urbino, Valdobbiadene, Vittorio Veneto. 

Qui potete trovare l’elenco completo, città per città, degli itinerari proposti, dettagliati da orari di partenza e durata dei percorsi: http://www.trekkingurbano.info/trekking-urbano-2015.html

Qui invece, l’elenco completo dei piatti Made in Italy proposti durante il trekking: http://www.trekkingurbano.info/i-piatti-del-trekking-urbano-2015.htm 

Cos’è il trekking urbano?

“Il Trekking Urbano è un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari caratterizzati da forti dislivelli del suolo e da scalinate. Si tratta di una forma di turismo “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.”

Photocredits: trekkingurbano.info

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...